Più di 1000 persone all’inaugurazione di Unilab

Nel pomeriggio di Sabato 11 Ottobre è stato inaugurato il Centro Unilab alla presenza di centinaia di persone provenienti da tutta la Regione. Sono intervenuti la direttrice sanitaria Bruna Scornaienchi, il direttore del laboratorio Saverio Bruni e Sabrina Garofalo di Unilab. Ecco uno stralcio del discorso introduttivo.

Unilab è un sogno che viene da molto lontano. Unilab è un progetto desiderato, curato, costruito.

Unilab è amicizia, legami profondi e indissolubili. Unilab è una nuova idea di salute: dai corpi ai territori.

Unilab è un gruppo di oltre 40 specialisti tra docenti universitari, direttori di unità operative e specialisti con riconosciute esperienze cliniche e scientifiche nella propria branca specialistica. Unilab è un centro medico che ha avuto valutazioni favorevoli con decreto da parte dell’Asp di Cosenza e dalla Regione Calabria. Unilab è l’unica struttura sanitaria multidisciplinare del comprensorio del Savuto. Unilab è passione, competenze, professionalità. Unilab è una promessa a noi stessi, a questo territorio, a questa Calabria. Unilab è un gruppo di giovani che hanno scelto di restare, di andare e di tornare. Unilab è un gesto di gratitudine verso questa terra, a volte ingrata, che ci ha visto diventare donne e uomini adulti. Unilab è eccellenza, è la migliore scelta possibile. Unilab è uno stile, un modello di salute costruita con le professionalità e in collegamento con le più importanti strutture sanitarie calabresi. Unilab è il prodotto delle nostre Università che formano professionisti al servizio del territorio.

Unilab è la speranza che qui si possa fare e far bene.

Unilab è la speranza che si possa essere ciò che desideriamo essere.

Unilab è un viaggio che oggi iniziamo insieme a tutte e tutti voi.

Al termine del suo discorso introduttivo Sabrina Garofalo ha ringraziato le autorità regionali e i sindaci della Valle del Savuto, tutti i medici di medicina generale e i farmacisti del territorio, la compagnia dei Carabinieri di Rogliano, tutti i medici, i professionisti e gli operatori del settore sanitario, il presidente dell’ordine dei medici e il rappresentante dell’ordine dei biologi – delegato regione Calabria -, gli ingegneri e direttori e le imprese che in ogni ambito hanno seguito i lavori. Infine la nostra squadra: Erica Chiarello, Marco Curcio, Erminia Miniaci e Matteo Dalena. Grazie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *